Zuppa dei Conti - La Bona Usanza


Provenienza: Italia
Tipologia zuppa: Zuppa di cereali e legumi
Produttore: La Bona Usanza

Descrizione


Zuppa dei Conti - La Bona Usanza

Descrizione Prodotto

Una zuppa nutriente e salutare con prodotti delle nostre colline marchigiane. Troverete insieme legumi e cereali della nostra tradizione con l’aggiunta di famose spezie orientali per regalarvi un gusto nuovo e proprietà salutistiche eccezionali. Le radici della Curcuma e dello Zenzero sono utilizzate n dall’antichità in Oriente perché hanno proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, antitumorali, migliorano la digestione, stimolano l’azione del fegato, rafforzano le difese immunitarie. Per noi de La Bona Usanza, sempre alla ricerca di un cibo buono, pulito e sano, è un piacere proporle nella Zuppa dei Conti per arricchire legumi e cereali della nostra terra.

Ingredienti

Cicerchia di Serra de’ Conti decorticata (Presidio Slow Food), lenticchie, fagiolo solno e trìccole de La Bona Usanza, favetta di Fratte Rosa decorticata (Presidio Slow Food). Contiene farro perlato e grano antico Saragolla spezzato della Comunità del cibo di San Marcello. Cipolla di Suasa disidratata, mela dell’abbondanza essiccata di Urbino, zenzero e curcuma.

Non necessita di ammollo. Cottura 30 minuti. 6 porzioni.

Valori Nutrizionali

Vedi immagine dell'etichetta del prodotto.

Consigli per la preparazione

Vedi immagine dell'etichetta del prodotto.

Il Produttore - La Bona Usanza

Dal 1996 La Bona Usanza è una piccola cooperativa che riunisce alcuni produttori marchigiani desiderosi di riportare sulla tavola i sapori della memoria salvaguardando le tipicità gastronomiche del territorio e tutelando la biodiversità agroalimentare. Il cibo sta al centro della cultura materiale di ogni popolo e attorno alla tavola le persone ritrovano la bellezza dello scambio conviviale, delle relazioni familiari, dell’amicizia. Conservare e riproporre in forma attuale ciò che ci è stato tramandato è il primo impegno dei soci e i prodotti qui presentati sono il frutto del loro appassionato lavoro...Continua a leggere...